CHE COSA SONO I MENISCHI?

I menischi sono 2: esterno e interno.

Sono fatti a forma di mezzaluna costituiti da tessuto simile alla cartilagine. I menischi sono posizionati tra il femore (coscia) e la tibia (gamba).

Visti in una sezione del ginocchio dall’alto hanno una una forma della lettera “C”.

Immagine di menisco integro a destra e lesionato a sinistra

QUALE RUOLO SVOLGONO ?

Il compito dei menischi è quello di una più omogenea distribuzione del carico (il peso del corpo) ma anche quello di “assorbire” eventuali colpi di pressione sugli arti inferiori (ammortizzazione). Hanno, inoltre, anche un ruolo di stabilizzazione e lubrificazione dell’articolazione.

Ogni ginocchio ha due menischi, un menisco mediale (interno) e un menisco laterale (esterno) ma sono diversi tra loro.

Il menisco laterale copre un’area più ampia del piatto tibiale, è più ampio e più importante per il trasferimento del peso (circa il 70%). Il menisco mediale fornisce circa il 50% di trasferimento del peso. Il menisco mediale è meno “fissato” alle strutture anatomiche e questo spiega perché le lesioni del menisco mediale si verificano tre volte più frequentemente di quelle laterali.

Il ginocchio è l’articolazione più grande del corpo.

I muscoli quadricipiti e posteriori della coscia sono responsabili del movimento dell’articolazione del ginocchio.

Ci sono quattro legamenti che stabilizzano anche l’articolazione del ginocchio a riposo e durante il movimento: i legamenti collaterali medici e laterali (MCL, LCL) ei legamenti crociati anteriore e posteriore (ACL, PCL).

QUALI SONO I SINTOMI DI UNA LESIONE MENISCALE ?

Quando il menisco è compromesso anatomicamente non provoca immediatamente dei sintomi.

E’ fondamentale suddividere una lesione del menisco in ACUTA e CRONICA

In fase acuta il paziente riesce a “sentire” che qualcosa non va nel ginocchio e avvertire dolore sia a riposo che maggiormente in fase di deambulazione.

Oltre al dolore, un sintomo importante è lo “scricchiolio” o “schiocco” articolare. Quando si verifica una lesione del menisco c’è automaticamente anche l’insorgenza di un processo infiammatorio che tende a riparare il danno.

Sia il dolore che il gonfiore, dovuto all’infiammazione, si presentano dopo un periodo di tempo variabile da persona a persona.

Il gonfiore al ginocchio può essere lieve o grave producendo al paziente un senso di impaccio nel movimento fino ad arrivare, addirittura, alla impossibilità di piegare il ginocchio.

In fase cronica il paziente non è a conoscenza della lesione iniziale ma inizia a notare i sintomi che si sviluppano in seguito. La cartilagine del ginocchio può essere stata danneggiata a causa della conflittualità dello scivolamento articolare, dell’infiammazione causando una complicazione articolare secondaria.

Altri sintomi sono:

  • Dolore correndo o camminando per lunghe distanze
  • Gonfiore intermittente dell’articolazione del ginocchio
  • Schiocco articolare, soprattutto quando si sale o si scende le scale
  • Sensazione di cedimento del ginocchio
  • Blocco articolare (il ginocchio non si piega più)

CHE SI DEVE FARE PER LA DIAGNOSI ?

Lo specialista può riconoscere una lesione del menisco già quando viene effettuata la visita in ambulatorio attraverso una serie di test:

  • Grinding test
  • Apley test
  • Cabot test
  • Mc Murray
  • Segno di Steinmann

E’ buona norma, tuttavia, effettuare:

  • RDX del ginocchio
  • RM del ginocchio

Grazie a questi semplici passaggi clinici e strumentali può essere posta diagnosi di lesione del menisco e stabilire un programma terapeutico adeguato

QUALE TERAPIA GIUSTA ?

ATTENZIONENon bisogna pensare che ad una lesione del menisco deve corrispondere un intervento chirurgico !!!!

Prime di prendere una qualsiasi decisione è indispensabile affidarsi alle cure di un esperto che valuti se sussistono le condizioni per effettuare un intervento chirurgico poiché solo in alcuni casi è necessario !!!

INTERVENTO – la tecnica chirurgica che deve essere praticata è quelle ARTROCOPICA. Grazie a questa recente modalità oggi si può curare un paziente in regime di DAY HOSPITAL cioè con un solo giorno di ricovero.

Categorie: Medicina

Dr. Luigi Grosso

Chirurgo Ortopedico - Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito - Polso Mano

0 commenti

Lascia un commento